CLASSIFICA
NOTIZIE
Team
Points
1 Primorje 16
2 Pro Gorizia 14
3 Tolmezzo Carnia 11
4 Valnatisone 11
5 Pro Cervignano M. 10
6 Costalunga 9
7 Juventina S.Andrea 9
8 Pro Romans Medea 9
9 Vesna 7
10 ISM Gradisca 7
11 Tarcentina 7
12 Fulgor 6
13 Zaule Rabuiese 5
14 Aurora Buonaquisto 4
15 Trieste Calcio 3
16 Sistiana Sesljan 2
ULTIMO TURNO
15-10-2017
 
Tolmezzo Carnia 0 : 0 Vesna
PROSSIMO TURNO
22-10-2017
 
Juventina S.Andrea - Tolmezzo Carnia
ALTRE NOTIZIE
IMMAGINI
Facebook Image
Domenica, 23 Aprile 2017 18:29

A TRICESIMO UNA VITTORIA IN ATTESA DEI PLAY OUT

Scritto da 
Vota questo articolo
(4 Voti)
Le due squadre rendono omaggio a Michele Scarponi nel minuto di raccoglimento Le due squadre rendono omaggio a Michele Scarponi nel minuto di raccoglimento

TRICESIMO – TOLMEZZO 1 – 2

GOL: pt 7’ Saturno, 31’ Micelli; st 22’ De Crescenzo.

TRICESIMO: Calligaro, Pretato 15’st Barbiero), Concino, Bertossio, Colavizza, Favero, De Agostini, Saturno (20’ st Del Piero), Balzano, Ostolidi, Guerra. A disposiz.: Muzzolon, Feltrin, Cudicio, Condolo, Castorina. All.: R. Bortolussi.

TOLMEZZO: Nutta, Federico, Rovere, Gabriele Faleschini (16’ st Cristofoli), Paolucci, Muffato, Cisotti, Micelli, Scarsini, De Crescenzo (45’ st Polettini), Gregorutti, Daniele Faleschini. A disposiz. Pelli, Michele Rovere, Gollino, Nassivera, Stefano Fabris. Al.: S. Bernardo.

ARBITRO: Balducci di Trieste (assistenti: Tortolo sez. Basso Friuli – De Marinis sez. Trieste).

NOTE: ammoniti Gabriele Faleschini, Bertossio, Gregorutti, Cisotti.

TRICESIMO. Il pareggio della Manzense a Carlino certifica la salvezza aritmetica della compagine arancione e quindi tutto il resto è … play out, nel senso che Vesna, Tolmezzo, Lignano e Union Pasiano si giocheranno tra loro gli spareggi per evitatre di accompagnare l’Itala San Marco in Promozione. Se il campionato fosse finito oggi, la composizione dei play out sarebbe stata la seguente: Vesna – Union Pasiano e Tolmezzo – Lignano, questo perché il Vesna (a pari punti col Tolmezzo) è messo meglio negli scontri diretti. L’obiettivo, chiaramente, a questo punto, resta quello di arrivare o quintultimi o quartultimi, per disputare la gara secca in casa, che, aldilà dell’aspetto, diciamo così, “logistico” offre la possibilità di centrare la salvezza con 2 risultati su 3 a disposizione. Ricordiamo, infatti, che in caso di parità al 90’ ed eventualmente dopo i supplementari si salva la squadra meglio piazzata al termine della stagione regolare. Sarà utile ricordare anche la classifica e le gare delle squadre interessate in programma domenica prossima:

Vesna e Tolmezzo 30

Lignano 28

Union Pasiano 27

Torviscosa – Vesna

Tolmezzo – Fontanafredda

Union Pasiano – Gemonese

Manzanese – Lignano

Chiaro che con questo calendario, sembra il Legnano favorito per il piazzamento migliore, perché la Manzanese non ha più nulla da chiedere alla stagione mentre le altre tre saranno impegnate contro le tre squadre in lotta per il secondo posto che significa spareggio per i play off nazionali.

Senza fare calcoli complicati, diciamo che battere il Fontanafredda ci darebbe la matematica certezza di giocare il play out in casa.

Intanto, abbiamo superato l’esame di Tricesimo che non era poi così semplice. Loro erano salvi, d’accordo, però se la sono giocata come è giusto che sia ed anzi per una buona mezzora ci hanno anche fatto vedere le streghe. Colpa anche di quel gol subito dopo 7’, quando i nostri, in area, dopo un calcio d’angolo, hanno dormito mica poco, permettendo agli avversari di recuperare un pallone che sembrava perso sul secondo palo dopo il corner lungo e non chiudendo a dovere su Saturno che più o meno dal dischetto del rigore giustiziato Nutta. Gara subito in salita, insomma, col Tricesimo che, forte del vantaggio, ci aspettava e ripartiva. In questo frangente ci abbiamo messo buone intenzioni e tanto impegno ma pericoli per Calligaro nemmeno l’ombra. E’ stato bravo Nutta, anzi, a deviare sopra la traversa due inzuccate di Balzano che stavano infilandosi giusto sotto la traversa. Scampati i due pericoli, un minuto dopo la mezzora, ecco il pareggio: Rovere conquista palla sulla propria trequarti, avanza bene palla al piede prima di aprire per De Crescenzo, che dall’out di sinistra mette in mezzo: a centro area Micelli (bravo a seguire l’azione e a stringere da destra) tira di prima intenzione, Caligaro respinge ma il pallone resta lì e il “Mic” non fallisce il tap in del pareggio. Si va al riposo in parità e il primo quarto d’ora della ripresa non autorizza a pensare che questo risultato possa essere schiodato. Bernardo allora inserisce Cristofoli per dare più peso all’attacco, ma un sussulto del Tricesimo ci mette i brividi, quando Nutta è bravo a sventare prima la conclusione a botta sicura di De Agostini e poi la successiva ribattuta di Balzano, in un’azione praticamente fotocopia del gol di Micelli. Per fortuna è diverso l’epislogo. Esattamente dopo 5’ da questo episodio ecco il gol del nostro vantaggio: Gregorutti va via sulla destra e mette al centro dell’area dove Cristofoli cade al momento di colpire verso la porta. Dietro di lui però c’è De Crecenzo che tira di prima intenzione: sulla traiettoria c’è Bertossio ed il suo tocco mette fuori causa Calligaro. La conclusione di De Crescenzo era comunque diretta in porta: l’intervento di Bertossio ha fatto andare la palla dalla parte opposta, ma il gol può essere ascritto a De Crescenzo. L’ultimo quarto d’ora scorre via senza sussulti: noi siamo paghi del vantaggio, loro sono calati sul piano fisico e in pratica non succede più nulla fino al triplice fischio.

Letto 570 volte

Lascia un commento

Il commento viene pubblicato successivamente all'autorizzazione del webmaster

UA-54400219-1